Capitolo 12

 

TINTEGGIATURE - VERNICIATURE – TAPPEZZERIA

 

12.1     Tinteggio su pareti.

12.2     Pittura su legno.

12.3     Pittura su metallo.

12.4     Preparazioni e pitture particolari.

12.5     Opere da tappezziere.

 

 

 

Capitolo 12

 

Tinteggiature, verniciature, tappezzeria

 

NORME PER LA MISURAZIONE DELLE OPERE

 

I metodi di misurazione delle voci del presente capitolo sono quelli del "Capitolato speciale tipo per appalti di lavori edilizi" pubblicato dal Ministero dei lavori pubblici, Servizio tecnico centrale, con le seguenti precisazioni ed integrazioni che assumono carattere prevalente.

 

TINTEGGIATURA

 

Le tinteggiature interne ed esterne per pareti e soffitti sono misurate con le stesse norme sancite per gli intonaci.

 

VERNICIATURA

 

Per la coloritura o verniciatura di infissi, ringhiere o simili si osservano le seguenti norme:

- per le porte bussole e simili si computerà due volte la luce netta dell'infisso, non detraendo le eventuali superfici del vetro. E’ compresa con ciò anche la verniciatura del telaio per muri grossi o del cassettoncino;

- per le finestre senza persiane, ma con scuretti, si computerà tre volte la luce netta dell'infisso, essendo così compensata la coloritura degli scuretti e del telaio (o cassettone);

- per le finestre senza persiane e senza scuretti si computerà una volta sola la luce netta dell'infisso, comprendendo con ciò anche la coloritura e sgocciolatoio del telaio;

- per persiane avvolgibili si computerà due volte e mezzo la luce netta dell'infisso, comprendendo con ciò anche la coloritura del telaio;

- per le opere in ferro semplici e senza ornati, quali finestre, grandi vetrate, lucernari, serrande avvolgibili a maglia, infissi di vetrine, si computerà i tre quarti della superficie complessiva, misurata sempre in proiezione, ritenendo così compensata la coloritura di sostegni, grappe e simili accessori dei quali non si terrà conto nella misurazione;

- per le opere in ferro di tipo normale a disegno, quali ringhiere, cancelli anche riducibili, inferriate e simili, sarà computata una volta la loro superficie misurata come sopra;

- Per opere in ferro con ornati ricchissimi, nonché per pareti metalliche e le lamiere striate, sarà computata una volta e mezzo la loro superficie misurata come sopra;

- le serrande in lamiera ondulata o ad elementi di lamiera, sarà computata tre volte la luce netta del vano, misurato in altezza, tra la soglia e la battuta della serranda, intendendo con ciò compensata anche la coloritura della superficie non in vista;

- i radiatori saranno computati per elemento radiante;

- per persiane alla romana si computerà tre volte.

 

Tutte le coloriture e verniciature si intendono eseguite su ambo le facce.

 

CARTA DA PARATI

 

L'applicazione della carta fodera e da parati sarà misurata per la superficie della parete rivestita senza tenere conto delle eventuali sovrapposizioni.