L.R. 22 giugno 1999, n. 17 (1).

Norme sul collocamento a riposo dei dirigenti regionali.

 

(1) Pubblicata nel B.U. Umbria 30 giugno 1999, n. 37.

 

 

Art. 1

Collocamento a riposo dei dirigenti regionali.

 

1. Ai dirigenti regionali che, entro trenta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, richiedono di essere collocati a riposo dal 1° gennaio 2000 č corrisposta un'indennitą aggiuntiva, una tantum, pari ad un'annualitą della retribuzione di qualifica, con esclusione della retribuzione di posizione e di risultato (2).

2. Il beneficio di cui al comma 1 č concesso a coloro che, entro il 31 dicembre 1999, abbiano maturato il diritto alla pensione di anzianitą e non possano essere collocati a riposo per raggiunti limiti di etą entro il 31 dicembre 2000.

3. Il beneficio di cui alla presente legge č corrisposto entro il 31 marzo 2000.

 

(2) Il termine di cui al presente comma č prorogato al 31 dicembre 1999 per effetto dell'art. 1, comma 1, L.R. 24 novembre 1999, n. 32. Per la validitą delle richieste di collocamento a riposo inoltrate successivamente alla data del 14 agosto 1999 vedi quanto disposto dal comma 2 del suddetto art. 1, L.R. n. 32/1999.

 

 

Art. 2

Norma finanziaria.

 

1. Agli oneri derivanti dall'attuazione della presente legge si fa fronte mediante apposito stanziamento nel bilancio regionale di previsione, esercizio finanziario 2000.